Attivazione della procedura di somma urgenza per i danni strutturali al torrino di Cutro


Il Consorzio, riferisce il Presidente Torchia, a causa dei danni strutturali al nodo idraulico al  torrino di Cutro ha attivato la procedura di somma urgenza attraverso il coinvolgimento delle strutture della Regione Calabria .

Il torrino piezometrico crollato (alto circa 20 metri) è ubicato nel Comune di Cutro, ed ha subito un grave danno strutturale alle opere interne di regolazione idraulica con squilibrio delle pressioni all’intero impianto irriguo (così come è evidente dalle foto).

Il Consorzio ha prontamente predisposto un intervento di somma urgenza per attivare e ripristinare il funzionamento di un by-pass al fine di dare continuità idraulica alla condotta DN 2000.

I lavori sono in esecuzione con i mezzi e le maestranze del Consorzio e, quindi, in economia a mezzo amministrazione diretta.

Il nodo idraulico compromesso è fondamentale per l’intero sistema ed è costituito da una complessa struttura in c.a. sia dal punto di vista statico e sia idraulico.

Gli effetti del by-pass in esecuzione e il condizionamento e le limitazioni che arrecherà al funzionamento dell’intero impianto non sono ancora note, certo è che non può che trattarsi di un intervento provvisorio e straordinario.

All’intervento in corso, pertanto, dovrà necessariamente seguire, al più presto, il ripristino di idonee opere idrauliche per garantire il regolare funzionamento dell’intera rete.

Oltre alla Regione Calabria, proprietaria di tutte le opere idrauliche, è costante il contatto diretto con i Sindaci, la Prefettura e tutti gli enti ed organizzazioni di rappresentanza del territorio anche al fine di accelerare in ogni modo la risoluzione del problema ed il ripristino funzionale.


Pubblicata in data: 20/06/2019